Speciale Halloween 2019: “Michele aveva un collo” di Carlo Sperduti

Originally posted on Blogorilla Sapiens:
La paura è una cosa nota che cambia di segno. Michele gettava la testa all’indietro, quando rideva. Erano molte le cose che lo facevano ridere, spesso piccole, alcune minuscole o divertenti solo per lui. La…

Speciale Halloween 2019: “Michele aveva un collo” di Carlo Sperduti

Originally posted on Blogorilla Sapiens:
La paura è una cosa nota che cambia di segno. Michele gettava la testa all’indietro, quando rideva. Erano molte le cose che lo facevano ridere, spesso piccole, alcune minuscole o divertenti solo per lui. La…

Fantascienza

Seduto qui a guardare un altro volto – per undici minuti bevo da un boccale – lo vedo fino all’ultimo lo stesso. E d’altra parte credo, contro il vetro, che il mio riflesso appena un po’ annacquato non faccia che

Fantascienza

Seduto qui a guardare un altro volto – per undici minuti bevo da un boccale – lo vedo fino all’ultimo lo stesso. E d’altra parte credo, contro il vetro, che il mio riflesso appena un po’ annacquato non faccia che

Mettiamo una bomba di triangoli nel castello degli uomini

“Mettiamo una bomba di triangoli nel castello degli uomini.” Un’intervista di Costanza Raspa sull’imminente uscita di “Quaranta cose inesistenti” (pièdimosca edizioni). «… per quanto io mi impegnassi a dimenticare ogni impostazione narrativa nota e collaudata, o almeno mi ritenessi pronto

Mettiamo una bomba di triangoli nel castello degli uomini

“Mettiamo una bomba di triangoli nel castello degli uomini.” Un’intervista di Costanza Raspa sull’imminente uscita di “Quaranta cose inesistenti” (pièdimosca edizioni). «… per quanto io mi impegnassi a dimenticare ogni impostazione narrativa nota e collaudata, o almeno mi ritenessi pronto

Quaranta cose inesistenti – Promessa del curatore

Uscirà a settembre per pièdimosca edizioni “Quaranta cose inesistenti”, antologia di racconti curata da me, scritta dalle migliori penne della nuovissima letteratura italiana e illustrata da Camilla Zaza. Promessa del curatore Al libro che hai in mano io questo premetto:

Quaranta cose inesistenti – Promessa del curatore

Uscirà a settembre per pièdimosca edizioni “Quaranta cose inesistenti”, antologia di racconti curata da me, scritta dalle migliori penne della nuovissima letteratura italiana e illustrata da Camilla Zaza. Promessa del curatore Al libro che hai in mano io questo premetto:

Volevo fermarmi a tre righe ben scritte – Il tour – Le date di agosto e settembre

MARTEDÌ 27 AGOSTO | PALERMO PROSPERO – ENOTECA LETTERARIA VIA MARCHE 8, H 19:00 GIOVEDÌ 5 SETTEMBRE | PRATO LAURABALLA ART – “ILLAF IOUT ILLAF IEIM” VIA GIUSEPPE MAZZINI 45, H 18:30 VENERDÌ 6 SETTEMBRE | PADOVA LIMERICK & OSTERIA

Volevo fermarmi a tre righe ben scritte – Il tour – Le date di agosto e settembre

MARTEDÌ 27 AGOSTO | PALERMO PROSPERO – ENOTECA LETTERARIA VIA MARCHE 8, H 19:00 GIOVEDÌ 5 SETTEMBRE | PRATO LAURABALLA ART – “ILLAF IOUT ILLAF IEIM” VIA GIUSEPPE MAZZINI 45, H 18:30 VENERDÌ 6 SETTEMBRE | PADOVA LIMERICK & OSTERIA

Gli ultimi appuntamenti di luglio: “Volevo fermarmi a tre righe ben scritte” e “Filomena non era bugiarda”

Ecco gli ultimi tre appuntamenti di luglio prima di una piccola pausa estiva. Nuove date a settembre. >>> Venerdì 26 luglio, ore 18:00 Pineto (TE) 30 racconti in 30 minuti e molte cose da dire in societò da “Volevo fermarmi

Gli ultimi appuntamenti di luglio: “Volevo fermarmi a tre righe ben scritte” e “Filomena non era bugiarda”

Ecco gli ultimi tre appuntamenti di luglio prima di una piccola pausa estiva. Nuove date a settembre. >>> Venerdì 26 luglio, ore 18:00 Pineto (TE) 30 racconti in 30 minuti e molte cose da dire in societò da “Volevo fermarmi

“Fiaba mille foglie”, un racconto da “Volevo fermarmi a tre righe ben scritte”

FIABA MILLE FOGLIE Io so dov’è andata a finire la notte, che non è più risorta e ha lasciato la valle accecata di sole perpetuo. Mi hanno mostrato come si fa a catturarla ma io non riesco a tenerla. Si

“Fiaba mille foglie”, un racconto da “Volevo fermarmi a tre righe ben scritte”

FIABA MILLE FOGLIE Io so dov’è andata a finire la notte, che non è più risorta e ha lasciato la valle accecata di sole perpetuo. Mi hanno mostrato come si fa a catturarla ma io non riesco a tenerla. Si