Per una volta

Se tutti conoscessero – ma anche provassero, condividessero per un istante – le insormontabili difficoltà cui passo ogni volta attraverso per centrare il posacenere, così pieno di tensione, di ansia da prestazione, di timore dell’altrui giudizio, per mancarlo sistematicamente; se

Per una volta

Se tutti conoscessero – ma anche provassero, condividessero per un istante – le insormontabili difficoltà cui passo ogni volta attraverso per centrare il posacenere, così pieno di tensione, di ansia da prestazione, di timore dell’altrui giudizio, per mancarlo sistematicamente; se

Dodici ore

Due cose fondamentali: sono un nostalgico, il tempo è denaro. Da quando la luce si è stabilizzata alle dodici e ventitré di un martedì estivo – sembra una vita, sono appena due anni – la mia esistenza è votata alla

Dodici ore

Due cose fondamentali: sono un nostalgico, il tempo è denaro. Da quando la luce si è stabilizzata alle dodici e ventitré di un martedì estivo – sembra una vita, sono appena due anni – la mia esistenza è votata alla

Settantamila e nere

Mi dice bada alle formiche: quest’anno è guerra. Non posso che procedere a una verifica – a impormelo è una personalità empirica, eredità di mio padre, il cui suicidio fu in verità un test sull’effetto di una caduta da un

Settantamila e nere

Mi dice bada alle formiche: quest’anno è guerra. Non posso che procedere a una verifica – a impormelo è una personalità empirica, eredità di mio padre, il cui suicidio fu in verità un test sull’effetto di una caduta da un

Tre diviso

Comperata da Jiang Cheng insieme alla sua compagna durante un temporale estivo, la vedo allontanarsi: alla deriva su onde impietose, il suo azzurro confondendosi con gli altri sopra e sotto, le mie lacrime ingrossando le onde che me la sottraggono.

Tre diviso

Comperata da Jiang Cheng insieme alla sua compagna durante un temporale estivo, la vedo allontanarsi: alla deriva su onde impietose, il suo azzurro confondendosi con gli altri sopra e sotto, le mie lacrime ingrossando le onde che me la sottraggono.

Raggio nove metri

La mia è una tristezza densa, compressa, in salita, che la terrazza sopra il quarto piano accoglie per istinto, mio o suo non saprei dire. Questa tristezza è senza oggetto e contesto: non di parole a me stesso o ad

Raggio nove metri

La mia è una tristezza densa, compressa, in salita, che la terrazza sopra il quarto piano accoglie per istinto, mio o suo non saprei dire. Questa tristezza è senza oggetto e contesto: non di parole a me stesso o ad

Diciotto

Chiavi di casa simboliche in mano. Mia madre mi prende da parte e mi dice non sono tua madre, sei uscito da un quadro di tela, arrivato da un mare dipinto che tengo in soffitta. Ero tutto bagnato, gambe molli

Diciotto

Chiavi di casa simboliche in mano. Mia madre mi prende da parte e mi dice non sono tua madre, sei uscito da un quadro di tela, arrivato da un mare dipinto che tengo in soffitta. Ero tutto bagnato, gambe molli

Le chiacchiere stanno a zero

Mettendo una buona volta da parte la retorica, francamente stucchevole, della sensibilizzazione su questo o quell’argomento d’interesse planetario, in favore della causa ho progettato un marchingegno: più efficace, lo assicuro, di qualsiasi giro di parole. Grazie a me, è ora

Le chiacchiere stanno a zero

Mettendo una buona volta da parte la retorica, francamente stucchevole, della sensibilizzazione su questo o quell’argomento d’interesse planetario, in favore della causa ho progettato un marchingegno: più efficace, lo assicuro, di qualsiasi giro di parole. Grazie a me, è ora