Un percorso

portaAnch’io contro le porte tradizionali, sto con chi cerca e trova, o solo cerca o solo trova, un’alternativa.
Non mi fido di queste aperture, poste lì, di sicuro, con la logica della trappola, dell’invito alla strada più semplice. Queste porte vanno bene per lo spettatore di schermi, schermi anch’esse, senza mediazione, che mostrano un contenuto troppo accessibile.
Io penetro i muri a colpi di cucchiaio, in assenza di altro, o di coltello o di quel che capita. Posso impiegare giorni a valicare la distanza che si offre libera a un metro a sinistra o a destra. Ma come dicono i citazionisti illustri non è la meta a contare ma il viaggio.

Questo racconto fa parte della serie 1 al giorno.

Annunci

Un Commento

  1. Se solo ti facessi ectoplasma eviteresti tutte quelle transazioni a beneficio degli edili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: