Sono più di duecento

homeless-1Ho stilato una lista delle mie vergogne, dall’infanzia all’età adulta passando per l’adolescenza. L’ho affidata al senzatetto del bar all’angolo.
La sua postazione è a venti metri dal mio ufficio. Tra noi sussiste un patto di tipo economico. Ha il compito di leggere una vergogna al giorno, ad alta voce, quando passo di lì. Io la incamero, tirando dritto quasi senza ascoltarla, prima di andare al lavoro. Procedere per gradi non mi salva ma aiuta.

Questo racconto fa parte della serie 1 al giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: