Trecentosessantacinque

scale-mobiliIn stazione ci sono cinquantatré coppie di scale mobili. Le ho sorvegliate per un anno. Non c’è stato un solo giorno in cui il corretto funzionamento dei nastri sia stato unanime.
Dalla generica denuncia contro ignoti per un’approssimativa manutenzione, i miei pensieri hanno preso una piega più inquietante. Una tale precisione in negativo, mi sembra, non può scaturire da trascuratezza. Al contrario.
Temo il momento in cui accadrà ciò che finora non è accaduto come un giro di chiave nella serratura dell’inferno.

Questo racconto fa parte della serie 1 al giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: