Ventisei

alfabetoDi nuovo l’ordine dei libri non mi soddisfa. Non mi soddisfa di nuovo l’ordine dei libri.
Ogni sistemazione – alfabetica cronologica geografica per genere per editore per autore cromatica per altezza… – e ogni gerarchia – i volumi sono attualmente disposti in primo luogo per area geografica, poi per autore e infine per data di pubblicazione – rivela in breve o sul lungo periodo almeno un difetto insopportabile.
Ma il problema – è ora di ammetterlo – sono io, che tento di ordinare il mondo lì fuori invece di iniziare da qui, da me.
Pertanto, mi sono deciso a un tentativo di archiviazione in ordine alfabetico, procedendo naturalmente nel senso di lettura abituale di un pagina: dall’alto in basso.
Sono ancora alla a. Ho iniziato a sistemarmi in cima al corpo gli alluci, l’amigdala, l’ano, l’avambraccio… già mi rendo conto di confondere insiemi, sottoinsiemi e apparati, ma è un primo passo.
La poca praticità di alcuni risultati, ne sono sicuro, è un’impressione dovuta alla novità.

Questo racconto fa parte della serie 1 al giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: