Stanotte altri dieci

vangaOdio ripetermi, ma tutte le cose immaginate prima o poi accadono.
La notte scorsa mi sono introdotto nel cimitero armato di vanga e piedi, attrezzi indispensabili a scavare in un contesto dominato dalle leggi di causa ed effetto.
Ore di duro lavoro, è vero, ma in compenso sono tornato a casa con dieci grossi sacchi zeppi di senno di poi, frammisto a qualche ossicino di poco conto che dovrò eliminare.
Il mercato nero è rischioso, ne sono consapevole, ma rende molto e qui si muore di continuo.

Questo racconto fa parte della serie 1 al giorno.

Annunci

Un Commento

  1. Pingback: Cinquantasette opzioni | Carlo Sperduti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: