Archivi del mese: agosto 2016

Pareti discordanti – un racconto da “Sottrazione”

Non mi è chiaro perché lo feci, data la mia abitudine a seguire le regole e il costante timore di attirare l’attenzione. Il fatto è che mi distaccai dal gruppo approfittando di uno dei rari istanti – forse l’unico –

Pareti discordanti – un racconto da “Sottrazione”

Non mi è chiaro perché lo feci, data la mia abitudine a seguire le regole e il costante timore di attirare l’attenzione. Il fatto è che mi distaccai dal gruppo approfittando di uno dei rari istanti – forse l’unico –

Di fronte a duecento studenti

Mi sono laureato in anticipo, naturalmente in anticipo rispetto al piano di studi ma anche – ci tengo a dirlo – rispetto all’anticipo sul piano di studi previsto dal piano di studi. Sono colui che – pressoché da solo –

Di fronte a duecento studenti

Mi sono laureato in anticipo, naturalmente in anticipo rispetto al piano di studi ma anche – ci tengo a dirlo – rispetto all’anticipo sul piano di studi previsto dal piano di studi. Sono colui che – pressoché da solo –

Nove mesi per due sensi uguale uno diverso da uno

Non è la mia faccia quella visibile tra le orecchie e non le mie orecchie in esposizione ai lati della testa del corpo che inganna, che qualcuno accarezza in due tempi: attrazione repulsione. Nascosto al mondo per lungo tempo ho

Nove mesi per due sensi uguale uno diverso da uno

Non è la mia faccia quella visibile tra le orecchie e non le mie orecchie in esposizione ai lati della testa del corpo che inganna, che qualcuno accarezza in due tempi: attrazione repulsione. Nascosto al mondo per lungo tempo ho

Mi muovo in un’area di dodici chilometri quadrati

Per scommessa persa ho trovato la mia condizione: al pattuito chilometro a piedi al centro della statale ne ho aggiunto un altro, poi un altro ancora e non ho più toccato i lati. Devo essere ormai per gli altri lo

Mi muovo in un’area di dodici chilometri quadrati

Per scommessa persa ho trovato la mia condizione: al pattuito chilometro a piedi al centro della statale ne ho aggiunto un altro, poi un altro ancora e non ho più toccato i lati. Devo essere ormai per gli altri lo

Per una volta

Se tutti conoscessero – ma anche provassero, condividessero per un istante – le insormontabili difficoltà cui passo ogni volta attraverso per centrare il posacenere, così pieno di tensione, di ansia da prestazione, di timore dell’altrui giudizio, per mancarlo sistematicamente; se

Per una volta

Se tutti conoscessero – ma anche provassero, condividessero per un istante – le insormontabili difficoltà cui passo ogni volta attraverso per centrare il posacenere, così pieno di tensione, di ansia da prestazione, di timore dell’altrui giudizio, per mancarlo sistematicamente; se

Dodici ore

Due cose fondamentali: sono un nostalgico, il tempo è denaro. Da quando la luce si è stabilizzata alle dodici e ventitré di un martedì estivo – sembra una vita, sono appena due anni – la mia esistenza è votata alla

Dodici ore

Due cose fondamentali: sono un nostalgico, il tempo è denaro. Da quando la luce si è stabilizzata alle dodici e ventitré di un martedì estivo – sembra una vita, sono appena due anni – la mia esistenza è votata alla

Settantamila e nere

Mi dice bada alle formiche: quest’anno è guerra. Non posso che procedere a una verifica – a impormelo è una personalità empirica, eredità di mio padre, il cui suicidio fu in verità un test sull’effetto di una caduta da un

Settantamila e nere

Mi dice bada alle formiche: quest’anno è guerra. Non posso che procedere a una verifica – a impormelo è una personalità empirica, eredità di mio padre, il cui suicidio fu in verità un test sull’effetto di una caduta da un