Cinque atti mancati

castleHo ricevuto un messaggio dal Duca di Falangia mio cugino, recatomi da un gentiluomo alle sue dipendenze al quale ho offerto ospitalità nell’ala est del palazzo di mio padre il vedovo beone Maramarco, ala in cui temporaneamente alloggia pure Meretrice, mia sposa, di cui sospetto una fedifraga tresca con il paggio Lampante.
Mi s’informa, nell’epistola, della imminente visita del Duca, del suo amore non corrisposto per la bella nipote del Conte di Slancio e dell’inganno nella cui rete, ordita dal buffone Gebedia e dal mercante Flescione, è di recente caduto e per cui ha intenzione di chiedere soddisfazione con l’appoggio del giudice Innato e del vescovo di Gravilla.
Ho dunque fatto approntare il necessario per un viaggio di sei mesi e dato ordine al fedele Motore di portare la notizia della mia prossima apparizione presso la corte di Fenomenon.
Nutro speranze di unanime perdono per questo mio scansare un altro dramma.
Che il Signore sia con me nel gran teatro della vita.

Questo racconto fa parte della serie 1 al giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: