Cinquanta o cento fa lo stesso

slp2Vedo una banconota di grosso taglio a terra.
Sono però inspiegabilmente felice. Credo sia l’intersecarsi di un taglio di luce, di una recente sudata evacuazione, di un ricordo involontario di un amore felice.
Passo avanti, superiore.
A pochi passi dal portone un secco pat pat sulla spalla destra.
Mi volto e ricevo uno sganassone, il cui autore si dilegua.
Da quel punto riesco a vedere il punto dell’avvistamento.
La banconota non c’è più, ma un rivolo di sangue.

Questo racconto fa parte della serie 1 al giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: