Previsione

6504-octopusUn giorno i tentacoli che ho nel cranio si metteranno a frustare, da dentro, più insistentemente del solito. Per il dolore sarò costretto a farli uscire dalla porticina irritata che ho in fronte, appagare le loro voglie di abbracci pitonici, bocche tappate e assenza di pensieri complicazioni e attese. Le cose si metteranno male, per me e per te, chiunque crediamo di essere, ma quando avranno finito tutto sarà più calmo – una calma desertica e mortale – e non ci sarà più bisogno né di parlare, né di avere paura, né di fare l’amore, né di ammazzare il tempo. I miei tentacoli saranno fuori – probabile che anche i tuoi saranno stati attratti allo scoperto – e si disperderanno nelle strade confusi in macchie di un nero oleoso contenente tutto ciò con cui non avrei dovuto assillarmi, assillarti, assillarli. Allora ci stenderemo sul pavimento, bianchi di stanchezza e spavento, e per un rigurgito di esistenza ostinata ci berremo a vicenda per qualche sorso, quei pochi che saranno rimasti insieme a un odore bellissimo di nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: