Danneggia gravemente te e chi ti sta intorno

lighter

Su Umbria Noise di questo mese, a pag. 33, un mio racconto inedito: Danneggia gravemente te e chi ti sta intorno.
Qui il racconto completo.

È noto il caso di un uomo a cui capitò di mettere in bocca una sigaretta per poi accorgersi di non avere un accendino.
Al momento dell’accaduto, quell’uomo non sospettava di aver contratto un’atroce timidezza.
Volendo chiedere a un passante di fargli accendere, avvampò all’atto di aprire bocca. Il battito cardiaco accelerò a tal punto da indurlo a rinunciare per sedersi sui gradini di una chiesa e calmarsi un po’. A un secondo e a un terzo approccio accadde lo stesso, e le cose non migliorarono a un tentativo di acquisto in tabaccheria.
Sbigottito dal suo stesso contegno, decise di tornare sui suoi passi per recuperare l’accendino che aveva lasciato in soggiorno.
(…)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: