Previsioni di un futuro letterario all’insegna dell’inconsistenza

Qui gli appunti per un futuro letterario all’insegna dell’inconsistenza.

Anche quest’anno:

cartacciaSi dipingeranno grandi affreschi della società contemporanea o di qualche decennio di storia del nostro paese.

Si narreranno saghe familiari.

Si creeranno personaggi a tutto tondo.

La scrittura sarà dettata da un’urgenza.

Ci saranno voci nuove, fresche, spregiudicate, intense, caustiche.

Ci sarà un grande esordio.

Gli autori avranno il dono della sintesi, dell’analisi e di un mucchio di altre cose. Comunque avranno il dono.

Si abbatteranno tabù a ogni angolo.

Si affronteranno con coraggio, al di là dei luoghi comuni, in maniera cruda e diretta, con pugni nello stomaco del lettore, con sensibilità, da un’altra angolatura: i temi dell’integrazione, dell’immigrazione, del femminicidio, dell’omosessualità, della precarietà, della malattia, della droga, del carcere, della resistenza… Questi temi saranno scottanti oppure difficili oppure entrambe le cose. In ogni caso attuali.

Si scandalizzerà il lettore.

Si creeranno situazioni d’irresistibile comicità dall’incontro-scontro di visioni opposte del mondo che finiranno per convivere in armonia.

Si regaleranno emozioni che ci porteremo dentro a lungo. Ci porteremo dentro anche i libri.

L’autore o l’autrice metterà qualcosa a nudo come nessuno prima di lui o di lei (possibilmente la condizione umana, possibilmente in maniera lucida, magari facendone un ritratto allucinato).

Si griderà al capolavoro.

Si terrà il lettore col fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina.

Tutti scriveranno e nessuno leggerà.

Il pubblico non sarà così ingenuo.

Si sbaglierà accento su “perchè” e si preferirà dire “piuttosto che” piuttosto che “oppure” parlando di letteratura piuttosto che di arte piuttosto che di politica piuttosto che di cinema piuttosto che di biologico piuttosto che conoscere la lingua in cui se ne sta parlando.

Si parlerà molto di onestà intellettuale.

Si stileranno liste per sfogare frustrazioni e lo si scriverà in fondo a una lista in segno di onestà intellettuale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: